ARCHINGEGNO LAVORI IN CORDA PULIZIA FACC. PIETRA - ARCHINGEGNOSE Lavori in corda - Edilizia acrobatica

numeroverde
twitter
facebook
Vai ai contenuti

Menu principale:

SCHEDE LAVORI IN CORDA
Lavori in corda
Pulizia facciate in pietra
  • Lo sporco di grasso, i residui di corpi eterogenei, lo smog sulle facciate in Marmo non lucido, Marmo-resina, Pietra Calcarea.Vengono eliminati da Detergenti a base alcalina. La pulizia di fondo delle facciate si ottiene sciogliendo lo sporco con un prodotto diluito in acqua e applicato a pennello, rullo o spruzzo.La rimozione può essere effettuata con l’ausilio di idropulitrice. Per lo sporco più resistente di smog, residui di posatura su Granito si deve utilizzare un Detergente a base acida per la pulizia di fondo. La sua formulazione non intacca i metalli nobili e non danneggia il vetro. Il prodotto deve essere diluito in acqua, l’applicazione si effettua a pennello, rullo o spruzzo; la rimozione può essere effettuata con l’ausilio di idropulitrice.

  • I detergenti alcalini per facciate sono adatti a rimuove grassi, incrostazioni di fumo, smog e ruggine dalle facciate esterne in granito. La sua composizione detergente è a base alcalina molto concentrata. I detergenti chimici impiegati nella pulizia degli elementi di facciata appartengono a diverse categorie secondo la composizione ed il tipo di materiale su cui possono essere utilizzati. In linea generale, si distinguono i prodotti a base acida da quelli con reazione alcalina, insieme ai composti che appartengono al gruppo dei tensioattivi, dei sali solubili (in tutto o in parte) oppure dei solventi estrattivi da utilizzare per particolari impieghi. I composti a base acida risultano inadatti al trattamento su pietre carbonatiche come marmi, calcari ornamentali, tufi calcarei, travertini e arenarie a matrice calcarea, ma possono essere impiegati solo su pietre a base silicea come graniti, porfidi, gneiss, quarziti. Vernici o graffiti su tutti i tipi di facciate possono essere eliminati con degli specifici prodotti che riescono a rimuovere la maggior parte delle vernici in commercio, siano esse spray o liquide. Si tratta di prodotti ecologici a base acquosa ed esente da solventi che possono essere liberamente utilizzati su facciate esterne in marmo, granito, cotto, pietre calcaree e legno.


Antigraffiti

  • Per prevenire un successivo danneggiamento si consiglia la protezione con uno specifico antigraffiti che eviti la penetrazione delle vernici in profondità e ne consente la rimozione utilizzando la sola forza del vapore oppure utilizzando un apposito sverniciante che in pochi minuti scioglie le scritte. Il miglior antigraffiti è un prodotto a base di cere esterificate e microcristalline additivate con speciali resine acriliche senza solventi, inodore, quindi non nocivo per la salute e per l’ambiente, deve resistere e proteggere dalle scritte fatte con le normali bombole spray in commercio. Si usa stendendo due mani incrociate di prodotto con un panno o pennello ripetendo l’applicazione su materiali molto porosi. Il prodotto, una volta asciutto, ha aspetto opaco su materiali grezzi; frizionando leggermente con un panno si ottiene un aspetto brillante sui materiali lucidi. I graffiti possono essere rimossi con l’uso di tamponi abrasivi, paglia d’acciaio oppure con getti di vapore, che sciolgono il velo di prodotto applicato, asportando la vernice. In questo modo l’operazione diventa molto semplice ed ecologica. Per la protezione delle facciate dall’insidia delle intemperie, dall’acqua e dallo sporco l’impermeabilizzazione e la protezione è consigliato l’utilizzo di un’idro-oleo repellente che consente di preservare le facciate in Marmo, granito, cotto, cemento e pietre calcaree preservandone la naturale bellezza.

Stampa
Torna ai contenuti | Torna al menu